Return to Website

Spazio a disposizione dei lettori di Pagine di Difesa per esprimere il proprio pensiero su argomenti di politica internazionale e della Difesa.

General Forum
Start a New Topic 
Author
Comment
View Entire Thread
Re: è possibile una grande guerra nel 2009?

Non siamo nel 1939 alla vigilia della WWII, piuttosto la situazione è un "fritto misto".

Abbiamo un crisi finanziaria ed economiche peggiore del 1929 in quanto stavolta realmente globale, in quanto l'altra riguardava solo l'occidente per ovvie considerazioni geoeconomiche di quel tempo.

Abbiamo un sistema mondiale "bloccato" e questo ricorda il 1914. Anche allora la scacchiera era piena di pezzi e la possibilità di mosse, senza possibilità di scontro, molto limitata.

Abbiamo problemi di arsenali nucleari sicuri e meno sicuri e la voglia (lecita) di avere armi nucleari da parte delle nazioni che si fronteggiano con altre armate in tale modo.

Abbiamo nazioni "rivali" a livello planetario in posizione di debitore-creditore e all'interno di questa nazioni circoli che considerano la propria superiorità come una condizione irrinunciabile.

Abbiamo tecnologie che hanno azzerato i sani tempi della meditazione e ponderazione, visto che un ICBM impiega 30 minunti per andare a bersaglio dopo migliaia e migliaia di km di viaggio. Figuriamoci armi atomiche e vettori a breve raggio.

Abbiamo disoccupazione montante e alla attuale deflazione che riduce i consumi (siamo in un mondo che vive di consumi) si passerà a iperinflazione in alcune nazioni causa debito pubblico e stampaggio di valuta.

Abbiamo risorse energetiche limitate se paragonate alle attuali prospettive di crescita.

Insomma, abbiamo una situazione in bilico.

Basta un singolo "matto" (leggi Stranamore) che adeguata autonomia e qualche testata funzionante e il resto verrà da se.

Non tempo la follia dei governi, di nessuno governo, temo la velocità che il mondo richiede e che in tempi nucleari non si addice al meditare della mente.

Re: è possibile una grande guerra nel 2009?

Ecco i nuovi nemici di oggi dell'umanità. Forse sono peggiori dei terroristi, in quanto questi perseguono un credo per quanto aberrante, Madoff invece ha agito per interesse subdolo, intascando sicuramente, tramite i meccanismi della globalizzazione, parte dei miei soldi e dei vostri.
Paradossalmente devo dire che ammiro il suo cervello, lo avrei voluto a governare il nostro Paese e ...forse lo ha già fatto nell'ombra e per i suoi fini.

Da Internet:

Bernard Madoff, 70 anni, ex presidente del Nasdaq, è stato arrestato con l’accusa di aver ideato una frode da 50 miliardi di dollari. Rischia fino a 20 anni di carcere, oltre a una multa da 5 milioni di dollari.

Stando alla denuncia presentata alla corte federale di Manhattan, Madoff avrebbe confessato a due dipendenti che il business della sua società di consulenza finanziaria era una «frode», che «tutto era una grande menzogna» e che su trattava, in sostanza, di un «gigantesco schema di Ponzi», una sorta di piramide finanziaria che consiste nell’assicurare alti ritorni finanziari a breve ai primi investitori della catena finanziaria, grazie ai soldi forniti dai nuovi investitori. Un sistema destinato ad accumulare enormi perdite che in questo caso ammonterebbero a 50 miliardi di dollari. Secondo gli inquirenti la frode sarebbe stata perpetrata attraverso un altro hedge fund (fondo speculativo) “ombra” gestito sempre da Madoff. Se le accuse nei suoi confronti verranno accertate si tratterebbe di una delle più grosse truffe finanziarie della storia.

Re: è possibile una grande guerra nel 2009?

Forse si sta iniziando a comprendere che non e' naturale lasciare in vita società commerciali non remunerative.
Forse il contesto politico amministrativo si sta rendendo conto che la corruzione colpisce non il surplus ma il capitale.