Return to Website

Spazio a disposizione dei lettori di Pagine di Difesa per esprimere il proprio pensiero su argomenti di politica internazionale e della Difesa.

General Forum
Start a New Topic 
1 2 3 4 5
Author
Comment
Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

ed è anche abbastanza corretto dato che l'M26 è il proiettile razzo dell'MLRS e la foto raffigura correttamente un MLRS al tiro...l'espressione resta comunque un pò strana (anche se immagino si riferisca al fatto che l'M26 ha una testata cluster)

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Zucconi è un politico.

Non è un topic riservato agli strafalcioni dei giornalisti?

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

iscritto all'ordine dei giornalisti, corrispondente di Repubblica-L'Espresso, direttore di Radio Capital...in compenso non riveste alcuna carica politica e non mi risulta abbia cariche politiche in Italia o negli USA (per inciso, è cittadino americano).
Non so come lo chiami lei, ma mi sembra che il termine "giornalista" sia azzeccato.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

"Agit-prop" mi sembra senz'altro una definizione più calzante.

Immagino che anche Fabio Fazio, per citarne uno, sia iscritto all'ordine dei giornalisti...

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Comunque razzo è cosa ben diversa da missile, chiunque lo dica.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

difatti (anche se non è il tipo di errore che considero così catastrofico da un non addetto ai lavori), e quindi rientra in pieno nell'argomento del thread mentre non credo vi rientri il qualificare l'autore come giornalista o meno a seconda del gradimento suo o delle sue opinioni politiche. E'un tipo di OT politico utile solo a rovinare un thread interessante

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Quando lo strafalcione è dovuto in parte all'incompetenza, e in parte alla faziosità e allo scomposto livore, mi sembra perfettamente sottolinearlo.

Poi, se vogliamo sempre e comunque fare i maestrini...

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

...ovviamente volevo scrivere "perfettamente naturale sottolinearlo"

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Zucconi sarà anche fazioso, anzi è proprio il suo stile, ma è anche cittadino americano da molti anni.
A me i suoi articoli spesso divertono.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Premesso che includere nella categoria "giornalisti" solo Emilio Fede mi parrebbe riduttivo, continuando asserendo che un giornalista fazioso è molto meno pericoloso di uno che si spacci per neutrale (in quanto NESSUNO a questo mondo lo è), torno a discutere dello strafalcione.

A me, più che la definizione "missile" data ad un razzo, sembra discutibile l'approccio catastrofista dato da "micidiali missili americani antiuomo M26".

Il climax ascendente dato da "micidiale" (come se un'arma potesse non esserlo), missile (distruzione totale), americano (e qui si gioca il pezzo forte, con l'implicita accusa di violazione delle leggi di guerra e dei diritti umani), "antiuomo" (subdolo sistema pensato per uccidere innocenti), "M26" (sigla astrusa, che implica qualcosa di segreto e quindi certamente catastrofico) fa un po' sorridere.

In fondo, non è che stiamo parlando dell'"Arma Di Fine Di Mondo", stiamo parlando di un MRLS....

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

che se mi cade in testa è la fine del mondo, quantomeno del mio personale.
Lo strafalcino c'è (missile invece che razzo, ma i russi come faranno, chè hanno solo Ракета?), però ogni tanto gli strafalcioni li facciamo anche noi, ad esempio facendo processi politici

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Sono perfettamente d'accordo con Zzoma, anche per me lo strafalcione - probabilmente con radici ideologiche - sta tutto in quel "micidiale" e soprattutto "antiuomo". Comunque la differenza tra "missile" e "razzo" non è specialistica, è una questione semantica elementare. Non occorre essere veteerinari per distinguere un mulo da un cavallo. Una precisazione: Zucconi è al 1000 x 1000 giornalista e niente altro.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

si segnala invece l'articolo a firma Cristina Nadotti a pag. 10 della Repubblica di oggi che costituisce, con le didascalie circostanti, un unico colossale strafalcione. Purtroppo sull'edizione on -line non c'è e non ho voglia di mettermi a ricopiarlo tutto sorry.
Mi limito a segnalare che vorrei sapere che cavolo di radioattivo c'è in una DIME...

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Il sig. Lupo mi ha preceduto....avevo il dubbio fossero fanfaluche.
Ma aggiungo una domanda: qualcuno mi spiega, con parole semplici, cosa sono le DIME?
Grazie.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

è una bomba concepita per fare saltare in aria tutto nel raggio di 4 metri ma lasciando intatto tutto quello che è a 4.1 metri di distanza. Che scopo abbia non l'ho capito bene, è stata creata apposta per situazioni tipo Gaza, l'idea è di accoppare qualcuno senza toccare quello che a tavola con lui ma mi sfugge la logica. Anche il come funzioni non è chiaro, l'esplosione proietta una nube di microparticelle metalliche, più di questo non so dirle

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

invece, un pò OT, l'autore di questo pezzo
http://www.corriere.it/cronache/09_gennaio_12/esquimesi_atomica_bomba_dcb1e0b6-e083-11dd-8e7f-00144f02aabc.shtml
si dichiara ignorante di cultura classica dato che il termine "Thule" per indicare l'estremo nord del mondo risale almeno a Pitea di Marsiglia (IV secolo AC) ed è quindi perfettamente logico per denominare un posto in Groenlandia senza bisogno di essere nazisti...

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Non ho nè il tempo e nè la voglia di leggere "Repubblica", ma se interessasse a qualcuno:

DIME (Dense Inert Metal Explosive) indica un tipo particolare di esplosivo, in cui la massa dell'esplosivo (in genere RDX o similari) viene fusa in modo da contenere moltissime piccole sferette di un metallo pesante inerte (leghe di tungsteno, HMTA). In tutto è poi contenuto in un leggero involucro esterno in fibra di carbonio o altre plastiche.

All'atto della detonazione, l'involucro esterno in pratica si vaporizza, mentre le sferette vengono proiettate in tutte le direzioni. Proveniendo però dall'interno della massa dell'esplosivo piuttosto che dalla sua periferia, esse hanno una velocità iniziale piuttosto bassa. Inoltre, essendo molto piccole e quindi animate da bassa energia cinetica, esse rallentano molto rapidamente, e cadono a terra dopo un percorso pari al massimo a 40 volte il loro diametro. Una carica DIME risulta quindi molto efficace a brevissime distanze, ma (quasi) innocua man mano che la distanza aumenta.

Una DIME non ha nulla di radioattivo. Le (speciose) polemiche circa il suo uso derivano dal sospetto che le sferette di tungsteno, anche quando non uccidono nè producono ferite gravi ma rimangono magari sotto la pelle, potrebbero risultare cancerogene.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

molte grazie. Le faccio una domanda: sa per caso quale sia l'ordine di grandezza delle sferette in questione?

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

A livello di particolato; 1mm massimo, ma anche meno. A proposito, mi sono espresso male; le sferette cadono a terra non a 40 volte il loro diametro, ma 40 volte il diametro della carica in cui sono contenute.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

quindi non sono nano- o micro- particelle

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

fra l'altro, bomba progettata APPOSITAMENTE per ridurre i danni collaterali. Dopo anni, riesco ancora a meravigliarmi che ci sia qualcuno scandalizzato perche' le armi UCCIDONO. Fantastico.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Invito i forumisti a leggere l'articolo apparso su "La Stampa" di ieri,13 gennaio,riguardo alla 3^Armata nel periodo 1950/1972:un concentrato di sciocchezze,inesattezze e storpiature.
Ci risentiamo per i commenti.
NB:è visibile anche sul sito internet del giornale citato.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate



In più di una occasione i mezzi di informazione radio-televisivi hanno affermato che l'ex presidente George W. Bush sarebbe stato riportato nel suo Texas in elicottero .....
Un bel viaggio, non c'è che dire .....

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Sig. Madmike,
Questo perchè le persone in questione sono quelle che hanno guardato troppi cartoni animati a fine anni '80 e anni '90. Li, anche se davi una sprangata a qualcuno, la risposta era una risata.

A parte gli scherzi, questo e colpa dell'indottrinamento del mondo politico con cui si propina l'idea che le battaglie possano essere vinte a zero morti.

Cordiali saluti

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Da Repubblica:

Sono razzi, missili o obici?

Il Neghev colpito dagli obici dei miliziani. Il premier annuncia ritorsioni
Il movimento integralista accetta la proposta egiziana per uno stop di 12 mesi alle ostilità
Razzi da Gaza, feriti tre israeliani
e l'aviazione bombarda la Striscia
Il governo di Gerusalemme spaccato. Livni: "Non si tratta". Barak: "Favorevole"
Intelligence israeliana: "Missili non imputabili al gruppo radicale, ma ad altri terroristi"

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Dall'articolo dell'Espresso "Onorevoli fannulloni"

L'articolo é ben scritto e documentato ma c'é una pecca.

Buti é Direttore generale aggiunto alla Commissione e non al Parlamento (DG ECFIN) e quindi non c'entra nulla. in realtà la rappresentanza dei funzionari italiani al PE é migliore che alla Commissione.

*****************************************************

I lobbisti che difendono gli interessi delle aziende italiane sono disperati. "Abbiamo pochissimi interlocutori", racconta un pr che preferisce restare anonimo, "la maggioranza dei nostri non sa nemmeno parlare inglese, non sono capaci di difendere le proposte e gli emendamenti in riunione. Non vanno alle sedute di gruppo, disertano le commissioni economiche perché sono troppo tecniche. Invece di gente preparata, qui arrivano leader che devono svernare, politici trombati, fratelli di potenti e seconde scelte. E se tra quadri intermedi e uscieri facciamo furore, a livello di direttori generali facciamo pena. Nonostante l'importante nomina di Marco Buti agli Affari economici, il peso specifico resta inferiore a quello di Olanda e Irlanda. Paradossalmente comandiamo l'ufficio 'Traduttori e interpreti'".

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

a proposito della opposizione alla pirateria nel golfo,leggo con sorpresa un articolo del corriere in cui si afferma , con l'aria di un sussiegoso rimprovero, chi " l'italia non è presente". mi vuol dire il disinformato giornalista che ci sta a fare laggiu' il ct de la penne? da notizia che si legge anche su google si apprende che ha contribuito a sventare un attacco di pirati

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Ad onor del vero il De La Penne è rientrato in Italia mesi or sono sostituito, se non erro, dall'Espero come flag ship della SNMG2 (che, attualmente è a Civitavecchia).
In effetti l'Italia (la SNMG2 è, appunto, NATO) non è mai stata presente con un'operazione antipirateria dal rientro del Granatiere dai mari del corno d'Africa né partecipa all'operazione Atalanta, costituita all'uopo dall'UE.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Dal TG di Rai 1 di venerdi

(apparentemente non disponibile on line)

Il cronista parlando della risposta israeliana al tiro di razzi dal Libano meridionale ha riferito che l'artiglieria di Tell Aviv avrebbe risposto lanciando "cinque pezzi" nel sud del paese dei Cedri.

Forse il nostro Generale essendo un artigliere potrà illuminarci su che cosa siano questi 'pezzi' e sul loro impiego bellico.

Per quanto mi riguarda da profano sapevo del lancio di stampelle (tipo Enrico Toti) o di armi personali ormai scariche mentre il lancio di pezzi (di artiglieria) mi appare difficile visto il peso medio di un cannone o di un obice.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Nel corso della trasmissione "PASSAGGIO A NORDOVEST" condotta dall'ottimo Alberto Angela,parlando del Brasile, è saltato fuori che il Brasile è l'unica nazione del Sudamerica ad avere una portaerei..NUCLEARE!!!

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

La Sao Paulo ex francese Foch, dov'è lo strafalcione?

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Ops, alla fine ho letto... Nucleare? Cribbio!

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

sono in Spagna:
- e' stato messo in evidenza, con risalto positivo, il passaggio del presidente della Russia in Italia, accolto dal Presidente Napolitano, prima di arrivare in Spagna in visita ufficiale.
- è stato inoltre messo in evidenza, sempre positivamente, il colloquio tra il presidente del consiglio italiano con il presidente della repubblica francese, dopo la foto di gruppo al vertice UE.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

ecco la notizia sulla visita a Bari del Presidente della repubblica Russa:


CITTA' DEL VATICANO, 1 MAR. 2009 (VIS). Nel pomeriggio di oggi a Bari, nel corso di una solenne cerimonia, la Chiesa ortodossa russa di San Nicola di Bari (Italia), è stata consegnata al Patriarcato di Mosca. Il Cardinale Salvatore De Giorni, Arcivescovo emerito di Palermo (Italia), in rappresentanza di Benedetto XVI, ha dato lettura di un Messaggio del Santo Padre.

"Il popolo russo" - scrive il Santo Padre - "non è mai venuto meno nel suo amore verso questo grande Santo, che lo ha sempre sostenuto nei momenti di gioia e nelle difficoltà. Ne è testimonianza anche questa chiesa ortodossa russa di San Nicola realizzata agli inizi del secolo scorso per ospitare i pellegrini, che, specialmente nei viaggi verso la Terra Santa, facevano tappa a Bari, punto di incontro tra l'Oriente e l'Occidente, per venerare le reliquie del Santo".

"E come non riconoscere che questa bella Chiesa risveglia in noi la nostalgia per la piena unità e tiene vivo in noi l'impegno a lavorare per l'unione tra tutti i discepoli di Cristo?".

Papa Benedetto "desidera rinnovare anzitutto il suo fervido augurio al Patriarca di Mosca e di tutte le Russia, Sua Santità Kiril I, chiedendo alla Spirito Santo che illumini il suo impegnativo ministero".

Durante la cerimonia - prevista il 6 dicembre scorso, festività di San Nicola, ma sospesa per la morte del Patriarca Alexis II - il Presidente della Repubblica Senatore Giorgio Napoletano ha consegnato simbolicamente le chiavi della chiesa ortodossa di San Nicola al Presidente della Federazione Russa Dimitry Medvedev.
MESS/CONSEGNA CHIESA SAN NICOLA/BARI VIS 090302 (260)

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

mi sfugge dove sia lo strafalcione militare...

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Ebbene si, anche l'Italia ha una flotta segreta/fantasma



Ovvero le FREGATE SAN GIUSTO, ETNA e STROMBOLI...
(fine seconda colonna)

Mezzi Militari

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

GLI STRAFALCIO DEL GOVERNO SON MEGLIO?

"Il Governo Italiano e il SISMI non hanno mai posto in essere azioni ostili contro il governo iraniano".

E' il laconico comunicato di Palazzo Chigi dell'11 giugno 2008

http://www.governo.it/GovernoInforma/Comunicati/dettaglio.asp?d=39289 ("Iran: Governo, illazioni false, mai azioni ostili")

Silvio Berlusconi e il Governo Italiano stanno raccontando un sacco di balle? Leggetevi come il SISMI spia in Italia le società controllate dal Governo Iraniano. Sin'oggi (e fino a quando non sarà oscurato) sarà ancora possibile farlo sul sito:

http://piemonte.indymedia.org/article/3566

E' pubblicata una lettera riservata inviata al presidente della Repubblica e ai 2 Direttori dei Servizi di intelligence (Sismi e Sisde) da uno 007 che si chiama Altana Pietro. Nella missiva si fa cenno ad incarichi (per conto del SISMI) relativi ad attività di intelligence contro i Centri Sociali e tutte le società controllate dal governo Iraniano in Italia (l’agente del Sismi fa il nome delle società NISCO, IRASCO, IRITEC, IRISA, TEEN TRANSPORT, IRAN AIR, etc etc).


In questo imbarazzante contesto il Ministro degli Esteri Franco Frattini s'è affrettato a dire che l'Italia considera l’Iran come un “interlocutore” affidabile per la questione afgana (da "Stato Canaglia" a "interlocutore affidabile"?)

OCCHIO CHE GLI IRANIANI
E I CENTRI SOCIALI
NON SONO POI COSÌ CRETINI
COME CREDE FRATTINI.

(fa anche una discreta rima)

Related link: http://piemonte.indymedia.org/article/4294

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Dal Corriere di oggi

Il testo dell'articolo é corretto ma il titolo certamente non lo é:

"Cina: per Pechino nave Usa ha violato acque internazionali"

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Onestamente, quella della lettere dell'agente del SISMI mi fa scompisciare dalle risate.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Ma no 30/B, non mi distrugga i sogni del nostro GIOVANNI di aver svelato il complotto ordito dal SISMI e da Berlusconi contro i loro fratelli iraniani.

Scherzi a parte l'articolo l'ho letto e non ci vedo nulla di strano nel fatto che, attraverso qualche contatto con le locali industrie, i nostri servizi tengano d'occhio quello che succede in Iran. Cosa ben diversa però dalle operazioni di destabilizzazione alla James Bond sognate dall'articolista.

In ogni caso la fonte da sola è indice di scarsa affidabilità della notizia; quel tipo è un mitomane e non è di certo una lettera da lui scritta al PdR e ai direttori dei servizi a farne un agente del SISMI

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

appunto si sente il gusto di bufala purissima ....

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Bufala o boccone avvelenato (depistaggio, "guerra di veleni"), visto che la presunta criptazione di parte del contenuto lascia un bel bordo libero dove si intravvedono anche se incompleti nomi di persone e società, con il seguito che ne può derivare.

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

W la RAI .....

GR2 delle ore 19,30 .....
Citando un intervento di Dennis Blair (Director National Intelligence) davanti al Congresso..... "L'Iran non possiede abbastanza uranio impoverito per realizzare la bomba ....."

W la RAI .....

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

sig. Sabre Dog, di cosa si meraviglia ?
Con la crisi si è impoverito anche l'uranio.....

Re: I giornalisti e gli strafalcioni sulle forze armate

Questa è la migliore della settimana ..... :D
Congratulazioni !

1 2 3 4 5